ALL STAR BAND feat. TAMBURINI

Quando: 24 luglio 2013 @ 21:30 - 23:00
Dove: Piazza Negrelli - Montebelluna
Costo: INGRESSO LIBERO
Contatto: VENETO JAZZ
+39 3483297915
jazz@venetojazz.com

download

Formazione:

Aaron Goldberg – piano

Jeff Hirshfield – batteria

Marco Tamburini – tromba

Stefano Senni – basso

AARON GOLDBERG

Studia pianoforte con Bob Sinicrope e Jerstry Bergonzi. Sudia alla New School for Jazz and Contemporary Music e poi si iscrive alla Harvard University, dove vince il premio della International Association of Jazz Educators‘ Clifford Brown/Stan Getz Fellowship e diviene un membro del programma di Betty Carter Jazz Ahead. Il suo album di debutto come leader è Turning Point. Nel 2005, partecipa a un tour con il quartetto Wynton Marsalis. La sua pubblicazione più recente è Worlds.

JEFF HIRSHFIELD

Nato a New York e cresciuto nel Long Island, ha iniziato a suonare la batteria mentre era alle scuole elementari, e negli anni adolescenziali si trovò a lavorare con grandi jazzisti come Zoot Sims, Ray Nance, Charlie McPhearson, Clark Terry, Mose Allison e Woddy Herman. Ad eccezione delle lezioni con Ed Soph e con Frankie Malabe,  percussionista latino, è essenzialmente autodidatta.

Trasferito nella Grande Mela nel 1988, continuò a coltivare la sua grande passione come batterista free-lance. Jeff ha collezionato numerosi concerti e oltre 350 registrazioni con nomi rilevanti quali Toots Thielemans, John Taylor, Paul Bley, Eliane Elias, Mike Mainieri, Gary Peacock, Woody Herman Orchestra, Tim Hagans, Chris Potter, Slide Hampton, Joe Henderson, Jazz Composers Collective e molti altri. Intense tourneé negli U.s.a, in Europa, America Latina, Australia, Israele, India, Nepal, Canada, Messico e Caraibi. Ha diretto già workshops  basando le sue lezioni sulla tematica  dell’interplay e dell’ascolto;  Germania, Svizzera, Svezia, Berklee College of Music, Estman School of Music sono solo alcuni dei luoghi dove Jeff ha insegnato. Dal 1994 fa parte della New School dando lezioni private.

MARCO TAMBURINI

Nato il 30 maggio 1959 a Cesena, si è diplomato in tromba nel 1979 presso il Conservatorio Martini di Bologna e ha fatto il suo esordio sulla scena jazz italiana nei primi anni ottanta. Nel corso della sua carriera ha condiviso il palco con alcuni dei più noti jazzisti italiani, tra i quali Gianni Basso, Franco Ambrosetti, Pietro Tonolo, Giovanni Tommaso, Paolo Fresu, Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, Dado Moroni, Giorgio Gaslini, Danilo Rea e Stefano Bollani.

Numerose sono anche le sue collaborazioni, dal vivo o in studio, con celebri musicisti d’oltreoceano come Eddie Henderson, Sal Nistico, Steve Coleman, Ray Mantilla, Joe Lovano, Steve Lacy, Louis Heyes, Ben Sidran, Curtis Fuller, Slide Hampton, Paul Jeffrey, Gary Bartz, George Cables, Ray Drummond, Billy Hart, Cameron Brown e Jimmy Cobb. Da qualche anno inoltre collabora stabilmente con il chitarrista francese Christian Escoudé. Ha inciso dischi con molte etichette tra le quali Splas(h), Caligola, la casa discografica Ermitage per quest’ultima con la produzione di Gianni Salvioni.

STEFANO SENNI

Nato nel 72, si è avvicinato allo studio del contrabbasso e della musica jazz nel 1992, dopo qualche periodo dedicato al basso elettrico (strumento che ha poi definitivamente abbandonato), ed ha maturato sin dal principio una grande passione per la tradizione culturale afroamericana. Ha frequentato i Civici corsi di jazz di Milano e si è diplomato sotto la guida di Giorgio Azzolini, oltre a conseguire una laurea in Economia Aziendale. In seguito si è perfezionato privatamente con Rosario Bonaccorso e nel 1995 ha preso parte ad un workshop internazionale tenuto da Ray BrownSvolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero (si è esibito in Svizzera, Austria, Spagna, Francia, Slovenia, Croazia, Portogallo, Polonia, USA, Emirati Arabi Uniti), in jazz club e rassegne tra cui Iseo jazz, festival jazz di Milano, Pavia, Palermo di scena, Urbino, Trieste, Pescara, San Marino, Crotone, Cefalù, Trapani, Etna jazz, JVC festival di Torino, Vicenza, Campania jazz, Philip Morris festival di Bologna, Feltre, Mosciano S.Angelo, Avellino, Lugo, Castelbuono, Marigliano, Nuoro, S.Anna Arresi, Cremona, Mantova, Brescia, Verona, Vignola, Mori, Bellante, Teggiano, Matera, Padova Porsche Jazz festival, Paris JVC Jazz festival, Autumn jazz Campobasso, Castiglione delle Stiviere, Jazz Image Villa Celimontana, Dubai international jazz festival, Bergamo… e vanta apparizioni in vari circuiti televisivi e radiofonici (Tv e radio na-zionale Svizzera, radio Capodistria, Tmc2, ecc.). Nel 1996 è stato invitato al festival di Calvi, in Corsica.