Diamoci del tempo

«Diamoci del tempo» e non solo…

A dicembre e gennaio, un nuovo calendario di appuntamenti al T Fondaco dei Tedeschi firmato Veneto Jazz

_MG_2728Continua nei mesi di dicembre e gennaio «Diamoci del tempo», la rassegna del T Fondaco dei Tedeschi di Venezia, che invita il pubblico a darsi del tempo, partecipando a concerti e incontri con musicisti, scrittori e artisti che hanno messo il tempo, i vari modi di scandirlo e di conservarlo, al centro dei loro lavori.

Sarà Veneto Jazz ad aprire il nuovo calendario di appuntamenti con il concerto di Andrea Belfi (7 dicembre, ore 19.30), compositore e percussionista, ex cuore ritmico dei Rosolina Mar, che presenterà l’album “Ore”, che scandisce il tempo in un’elettroacustica molto affascinante.

Lo scrittore Giorgio Falco sarà ospite, nell’evento a cura di Stefano Spagnolo, giovedì 14 dicembre (ore 18.30) e immergerà lo spettatore nell’esteso memoriale, a un tempo autobiografico e collettivo, di un testimone e antagonista di questi tempi, con il romanzo Ipotesi di una sconfitta (Einaudi, 2017).

Veneto Jazz concluderà gli appuntamenti culturali dell’anno 2017 con la sonorizzazione live a cura dei Massimo Volume del film «La caduta della casa degli Usher» di Jean Epstein (Francia, 1928), che rilegge in chiave animista il celebre racconto di Edgar Allan Poe e dove compare come co-sceneggiatore il futuro maestro del cinema surrealista Luis Buñuel (21 dicembre, ore 18.30).

La rassegna Diamoci del tempo proseguirà nel 2018 dal mese di gennaio con altri due appuntamenti firmati Veneto Jazz: Emidio Clementi (Massimo Volume) e Corrado Nuccini (Girdini di Mirò) con la trasposizione in musica dell’opera letteraria Four Quartets di Thomas Stearns Eliot (18 gennaio, ore 19.30); il cantautore e multistrumentista italo-anglo-francese Piers Faccini (25 gennaio, ore 19.30) con la presentazione del suo nuovo album, I dreamed an island.

Gli eventi si svolgono all’Event Pavilion, il nuovo spazio restaurato da Rem Koolhaas e collocato al quarto piano dell’edificio.

Tutto il programma su: www.venetojazz.com

Ingresso 15 minuti prima dell’orario di inizio dell’evento.

Ingresso libero SOLO su prenotazione, scrivendo a fondaco.culture@dfs.com