La caduta della casa degli Usher

Diamoci del tempo | La caduta della casa degli Usher

Massimo Volume

usherweb

La sonorizzazione live a cura dei Massimo Volume del film «La caduta della casa degli Usher» di Jean Epstein (Francia, 1928) rilegge in chiave animista il celebre racconto di Edgar Allan Poe dove compare come co-sceneggiatore il futuro maestro del cinema surrealista Luis Buñuel.

La caduta della casa Usher (Francia 1928)
Sceneggiatura di Luis Bunuel e Jean Epstein
Trama:
Un amico va a trovare Roderick Usher che vive nella malinconica magione con la moglie Madeline. Quest’ultima deperisce man mano che Roderick la ritrae, finché muore e viene sepolta in una cripta. Ma il suo decesso è solo apparente…

Sul palco i MASSIMO VOLUME:
Emidio Clementi – basso
Egle Sommacal – chitarre
Vittoria Burattini – percussioni

Nel periodo storico in cui viviamo, caratterizzato dall’immediatezza, dall’effimero e dall’accelerazione del ritmo della vita, i visitatori del Fondaco con questa rassegna saranno invitati a “darsi del tempo” partecipando a una serie di incontri con artisti, scrittori e musicisti che hanno messo il tempo, i vari modi di scandirlo e di conservarlo, al centro delle loro riflessioni.

Tutto il programma su www.venetojazz.com e su www.tfondaco.com

Giovedì 21 dicembre, ore 19.00

Ingresso libero SOLO su prenotazione, scrivendo a fondaco.culture@dfs.com

T Fondaco dei Tedeschi
Calle del Fontego dei Tedeschi, Ponte di Rialto — Venezia