Quattro Quartetti

Quattro Quartetti

Emidio Clementi voce
Corrado Nuccini chitarra e programmazioni

clementi_nuccini_540
Dopo l’esperienza de “La ragione delle mani” e il lungo tour di “Notturno Americano” torna l’accoppiata Emilio Clementi (Massimo Volume) e Corrado Nuccini (Giardini di Miro’) per proporre un viaggio letterario attraverso le parole di Thomas S. Eliot e i suoi Quattro Quartetti.

Thomas S. Eliot (Saint Louis, 26 settembre 1888 – Londra, 4 gennaio 1965), statunitense naturalizzato inglese, è stato un drammaturgo, critico letterario e può essere annoverato tra i più influenti poeti in lingua inglese del XX secolo. Premiato nel 1948 con il Nobel per la letteratura, è stato autore di diversi poemi, alcuni dei quali destinati al teatro, tra i quali Il canto d’amore di J. Alfred Prufrock (1917), La terra desolata (1922), Mercoledì delle ceneri (1930), Assassinio nella cattedrale (1935), Quattro quartetti (1945). È stato inoltre autore di numerosi saggi critici, in particolare si ricorda la raccolta Il bosco sacro (1920).

La poesia di Thomas S. Eliot ha segnato tutta la cultura del Novecento e i Quattro Quartetti, con la loro profonda e intensa riflessione sui temi del tempo, della coscienza, dell’universo, del divino e del linguaggio, possono essere considerati il culmine della sua opera.

Emidio Clementi, scrittore e musicista, è voce e bassista dei Massimo Volume e Sorge dove suona il piano. Oltre alla musica è autore di diversi romanzi e raccolte di racconti, l’ultimo è la raccolta di Racconti “La ragione delle mani” (2012)

Corrado Nuccini è fondatore, chitarra e voce dei Giardini di Miro’, band reggiana giunta al quinto album ufficiale. L’ultimo Rapsodia Satanica (Santeria) è del 2014

Tutto il programma su www.venetojazz.com e su www.tfondaco.com

Giovedì 18 gennaio, ore 19.30

Ingresso libero SOLO su prenotazione, scrivendo a fondaco.culture@dfs.com

T Fondaco dei Tedeschi
Calle del Fontego dei Tedeschi, Ponte di Rialto — Venezia