Marco Paolini – Il Milione

Marco Paolini, Il Milione rinasce a Villa Pisani

Venerdì 7 luglio, lo spettacolo proposto da Veneto Jazz
che racconta la storia di Venezia

UNICA DATA ITALIANA

Marco Paolini

A quasi vent’anni dalla diretta televisiva trasmessa da Rai2 nel 1998, Marco Paolini riallestisce, venerdì 7 luglio 2017, lo spettacolo dedicato a Venezia “Il Milione, quaderno veneziano”, con una formula diversa da quella immortalata dalle telecamere, più sobria e più semplice, scegliendo di realizzare questo riallestimento a Stra, nella splendida cornice di Villa Pisani, nell’ambito del festival firmato da Veneto Jazz in collaborazione con il Polo Museale del Veneto e il Museo d’Arte Orientale di Venezia, tra i cui obiettivi sono quelli di stabilire ponti tra la conoscenza del territorio veneto e del suo patrimonio culturale e le diverse diramazioni internazionali che lo caratterizzano e ne definiscono l’identità.

Si tratta dell’unica data italiana del monologo che attraversa tutta la storia di Venezia, lontano dai suoi aspetti cartolineschi. Il Milione è un intreccio di storie antiche e contemporanee che seguono arabeschi da tappeti orientali e strani personaggi: abusivi di terra e di mare, turisti di ogni parte del mondo, comitati antisfratti, le beghine di Venezia (più agguerrite di vecchi parà e marò), nel tentativo di dar dignità agli sforzi di chi ha deciso di continuare ad abitare nella città più scomoda d’Italia.

Scrive Marco Paolini: IL MILIONE, quaderno veneziano. Lo spettacolo si chiama così, ma quando me ne parlano lo chiamano il Marco Polo, come l’aeroporto, e in fondo va bene lo stesso, tanto si parla anche dell’aeroporto, ma soprattutto si parla di tante cose che sono Venezia. A ricordarmi in ogni occasione di quello spettacolo fatto all’Arsenale nel ’98 sono soprattutto i veneziani, i veneti. Mi chiedono il dvd, la videocassetta, un ricordo da tenersi, ma la registrazione di quella serata trasmessa in diretta su Rai2 non c’è in dvd. Lo spettacolo non è più in repertorio da tempo, però di tanto in tanto mi viene una gran voglia di riproporlo, l’ho fatto per Venezia nel 2012, nei campi, per far festa alla città. E da allora, ogni tanto lo faccio per far festa ad una città, una all’anno e non tutti gli anni: Verona, Milano, Roma. A Roma ho tenuto a battesimo la mostra “Venezia scarlatta”, una bellissima mostra sui pittori di terraferma, Lotto, Savoldo, Cariani. E allora mi è venuta voglia di rifarlo per far festa alla terraferma, e per farlo ho scelto uno dei luoghi simbolo della bellezza di queste territorio, la Villa Pisani di Stra.”

Lo spettacolo di Marco Paolini si inserisce nel prestigioso cartellone estivo firmato da Veneto Jazz a Villa Pisani, luogo di inimitabile bellezza e uno dei più celebri esempi di villa veneta nella Riviera del Brenta, che già ha annunciato i concerti di Paolo Conte (30 giugno, solo due date in Italia) e del cantautore britannico Jack Savoretti (21 luglio), ma altre sorprese sono in arrivo…

Il cartellone dell’estate a Villa Pisani è organizzato da Veneto Jazz in collaborazione con il Polo Museale del Veneto, il Museo Nazionale di Villa Pisani e il Museo d’Arte Orientale di Venezia, nell’ambito di Venice Met Fest (Festival della Città Metropolitana di Venezia), con il patrocinio di Città di Venezia, Regione del Veneto, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo.

Attore, autore e regista, Marco Paolini è nato a Belluno nel 1956. Dagli anni Settanta al 1994 ha fatto parte di vari gruppi teatrali. È in uno di questi, il Teatro Settimo di Torino, che inizia a raccontare storie, nascono gli “Album”, i primi episodi di una lunga biografia collettiva che attraversa la storia italiana dagli anni ’60 ai giorni nostri.

Noto al grande pubblico per Il racconto del Vajont si distingue quale autore e interprete di narrazioni di forte impatto civile (I-TIGI racconto per Ustica, Parlamento chimico, Il Sergente, Bhopal 2 dicembre ’84, U 238, Miserabili) e per la capacità di raccontare il cambiamento della società attraverso i dialetti e la poesia sviluppata con il ciclo dei Bestiari. Appassionato di mappe, di treni e di viaggio, traccia i suoi racconti con un’attenzione speciale al paesaggio, al suo mutarsi e alla storia (come nel Milione).

Artigiano e manutentore del mestiere di raccontare storie, sa portare quest’arte antica al grande pubblico con memorabili dirette televisive (tra cui il recente Ausmerzen. Vite indegne di essere vissute seguito da quasi due milioni di telespettatori su La7).

Nel 1999 ha fondato Jolefilm, la società con cui produce tutti i suoi spettacoli e con cui sviluppa la passione per il cinema e il documentario. Attualmente è in tournée con il suo ultimo spettacolo ITIS Galileo.

Inizio spettacoli ore 21.30.

IL MILIONE quaderno veneziano

di e con Marco Paolini

collaborazione alla drammaturgia e ai testi

Francesco Niccolini, Michela Signori

produzione JOLEFILM

BIGLIETTI SPETTACOLO MARCO PAOLINI – IL MILIONE :

Primo settore numerato: 30 € + diritti di prevendita

Secondo settore numerato: 25 € + diritti di prevendita

Terzo settore numerato: 20 € + diritti di prevendita

Prevendite Autorizzate: Ticketone – www.ticketone.it; Geticket – www.geticket.it.

INFORMAZIONI:
Veneto Jazz – jazz@venetojazz.com – mob. (+39) 366.2700299